Navigazione veloce

10 APP AL SERVIZIO DEI DISABILI VISIVI

Lo sviluppo tecnologico sta creando strumenti per facilitare la vita anche a chi ha disabilità visive. Anche se c’è ancora molto da fare per rendere la tecnologia del tutto inclusiva, nel tempo sono state sviluppate diverse applicazioni in aiuto a non vedenti e ipovedenti. Ve ne offriamo un elenco

Be My Eyes.
È un’app gratuita per dispositivi iOS e Android che collega utenti non vedenti e ipovedenti a volontari disposti a fornire assistenza visiva in tempo reale con una semplice videochiamata

Seeing App. 
Questa applicazione, sviluppata da Microsoft e disponibile per iOS, sfrutta l’intelligenza artificiale per trasformare il mondo in un’esperienza da ascoltare. Puntando l’obiettivo della fotocamera l’app descrive i volti delle persone e in seguito li riconosce, descrive anche oggetti e legge i testi, compresi quelli scritti a mano. Con questa app inoltre si possono descrivere foto, riconoscere i colori, capire se c’è luce nell’ambiente, interpretare le emozioni delle persone attraverso l’analisi del volto e decifrare anche il valore delle banconote.

Strillone.
Sviluppata da Informatici senza frontiere, Strillone è una piattaforma web e app per smartphone (disponibile per iOS, Android e Windows Mobile) grazie alla quale la persona ipovedente o cieca può ascoltare il proprio quotidiano preferito affidandosi alla sintesi vocale dello smartphone. L’interfaccia è semplice e presenta quattro parti, ciascuna delle quali corrisponde a un comando per navigare all’interno delle sezioni e dei contenuti del quotidiano.

WalkyTalky.
Sfruttando le API di Google Maps, WalkyTalky aiuta gli ipovedenti e le persone con disabilità visive a muoversi all’interno delle città senza problemi. Dà indicazioni passo passo e grazie al GPS rileva la posizione della persona.

Cromnia.
È un’app a pagamento di iOS. La sua funzione principale è descrive i colori. Si punta l’obiettivo del telefonino verso un oggetto. Scattata la foto, l’app ne rivela il colore, l’intensità, e, all’occorrenza, la fantasia (righe, rombi, pois e così via).

MovieReading.
Disponibile gratuitamente per iOs, Android, Samsung Apps, l’audio commento dei film al cinema. Mette a disposizione anche i sottotitoli.

Arianna.
Si tratta di un sistema di navigazione realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Palermo che trasforma il telefono in un bastone guida. Seguendo i percorsi predeterminati situati in luoghi pubblici come aeroporti, centri commerciali, musei, ecc, le persone non vedenti possono muoversi autonomamente in ambienti non familiari. La fotocamera dello smartphone segue il percorso segnato a terra con delle bande colorate e una vibrazione porta il non vedente sulla strada giusta.

Light Detector. 
Grazie a questo applicativo gratuito – disponibile per iOS – gli utenti non vedenti possono capire se le luci di casa sono accese o meno, se le persiane sono alzate e così via. L’app acquisisce informazioni sull’ambiente circostante tramite la telecamera ed emette un suono più o meno acuto in funzione della quantità di luce che rileva.

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.