Navigazione veloce

BRAILLE BRICKS

Imparare a leggere attraverso il gioco: ecco la missione dei Braille Bricks, i mattoni colorati decorati con i tipici simboli a rilievo del sistema Braille. L’innovativo giocato è stato ideato dalla Fondazione Nowill Dorina per aiutare i bambini non vedenti o ipovedenti ad imparare il Braille divertendosi. Il sistema segno-grafico introdotto da Louis Braille nella prima metà del XIX secolo, prevede una serie di simboli rappresentati da puntini a rilievo. I pallini in rilievo, in forme e posizioni differenti, simboleggiano le lettere dell’alfabeto e la punteggiatura. 

Un mattone giocattolo può essere ciò che immagini essere, o anche qualcosa che non hai mai immaginato. I mattoni in braille è un esperimento che trasforma i mattoni giocattolo in uno strumento in grado di favorire la creatività, aiutare i bambini non vedenti ad imparare a leggere e scrivere. Essi incoraggiano inoltre l’inclusione dei bambini con o senza disabilità visiva. 

Su ogni mattone della serie Braille Bricks viene riportata una lettera e il bambino può imparare non solo le lettere, ma anche a comporre parole e frasi in modo semplice e divertente. Al momento il progetto è stato introdotto solo per 300 studenti di San Paolo ma la Fondazione Nowill Dorina si augura di estendere l’iniziativa. Per questo motivo ha prodotto i Braille Bricks con licenza Creative Commons in modo da diffondere liberamente questo gioco geniale con i materiali e le forme che si desidera, purché sia riconosciuto il credit alla Fondazione. 

download

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.